Loading Attendere...
ARS ET LABOR GROTTAGLIE
Tre esordienti tra i Giovanissimi
Tre esordienti tra i Giovanissimi
News pubblicata il 10-01-2018
inizia a modellarsi e ad entrare in simbiosi il rapporto scuola calcio Academy dell’Ars et Labor Grottaglie e il settore giovanile della stessa. Nel pomeriggio di ieri tre ragazzini degli esordienti sono stati aggregati alla squadra dei Giovanissimi per sostenere la seduta d’allenamento giornaliera agli ordini di mister Carrieri. Un indicatore di collaborazione ma anche la testimonianza che il lavoro svolto in seno alla scuola calcio, diretta da Gaetano Pirone, inizia a dare i suoi frutti. Mister Camassa, allenatore degli esordienti, ha individuato tre elementi delle caratteristiche tali da poterli far salire, non definitivamente, con i Giovanissimi. Con questa iniziativa, di fatto, l’Academy comincia ad interagire con il settore giovanile dell’Ars et Labor, si tratta di un piano programmatico per favorire l’inserimento dei più piccoli in un ambiente che, seppur fatto di ragazzini, vive il calcio in modo agonistico, Allenamenti diversi, ritmi diversi, approccio al lavoro diverso e spazi diversi. insomma per i piccoli è un qualcosa di nuovo, di costruttivo ma soprattutto di stimolante. Al momento sono solo in tre i giovani calciatori chiamati a lavorare coni Giovanissimi ma in futuro potrebbero essere molti di più. Non vi è dubbio che il numero e l’eventuale permanenza dipenda tutto dall’impegno e dalla crescita di ognuno. I nomi dei tre esordienti chiamati ad allenarsi con i Giovanissimi sono:

L’Assainato Cristian (classe 2005), esterno destro, fisicamente già pronto per i giovanissimi, dotato tecnicamente, necessita di perfezionare la fase agonistica e ha grandi margini di miglioramento.

Pinto Vincenzo (classe 2005), esterno sinistro dal fisico gracile ma dalla buona tecnica, assiduo nelle presenze e sempre attento.

D'Aló Kevin Nicola (classe 2005), attaccante fisicamente pronto, generoso, utilizza bene il corpo ma da raffinare tecnicamente.

I ragazzini sopracitati sono la rampa di lancio per tutti gli altri, impegno sacrificio, voglia di imparare, rispetto delle regole, concentrazione, divertimento e soprattutto il sorriso sono ingredienti dai quali non si può prescindere perché si possano raggiungere anche questi piccoli traguardi.